7/11/19-Religiosi nelle milizie del re. Politica, religione e guerra nell’Europa moderna

DiCoordinamento Dipsumdolls

7/11/19-Religiosi nelle milizie del re. Politica, religione e guerra nell’Europa moderna

Ore 15.00
Aula Imbucci


Locandina

Incentrato sulla presentazione del volume “Religiosi nelle milizie del re”, a cura di Elisa Novi Chavarria, numero monografico di “Dimensioni e problemi della ricerca storica” (n. 1-2018), il seminario propone un’analisi storica e storiografica del rapporto tra religione e milizia nell’età moderna, alla luce delle riflessioni sull’intreccio tra Ragion di Stato e Ragion di Chiesa, tra gli obiettivi di governo delle autorità civili e le esigenze di disciplinamento delle istituzioni ecclesiastiche. Le scelte politiche si sostanziano di ideologie che evocano la “guerra giusta” e la legittimazione dell’uso delle armi ai fini della conservazione dell’ordine pubblico e della difesa della fede, ideologie che giustificano la violenza nell’ottica della morale cristiana. Queste questioni chiamano in causa il ruolo dei religiosi come teologi, ma anche come “soldati di Cristo”, direttamente partecipi delle imprese belliche condotte per l’arginamento dell’eresia o la lotta agli infedeli. La convergenza su obiettivi comuni rivela il protagonismo di Ordini religiosi, di singoli uomini di Chiesa, di importanti lignaggi italiani e stranieri nell’elaborazione delle strategie politiche, diplomatiche e militari dell’Europa della prima età moderna, fortemente dominata dall’universalismo della Monarchia spagnola.


Introduce
Maria Anna Noto
Università di Salerno

Coordina
Aurelio Musi
Università di Salerno

Intervengono
Cinzia Cremonini
Università Cattolica di Milano

Elena Riva
Università Cattolica di Milano

Giuseppe Cirillo
Università della Campania “L. Vanvitelli”

Conclude
Elisa Novi Chavarria
Università del Molise

Info sull'autore

Coordinamento Dipsumdolls editor

Per pubblicare un commento, devi accedere

Font Resize
Contrast