News

DiCoordinamento Dipsumdolls

23-27/09/19″L’Impresa Culturale nel Mediterraneo”

Sono aperte le iscrizioni alla XIV Edizione della Summer School “L’Impresa Culturale nel Mediterraneo” in programma dal 23 al 27 settembre 2019 presso la Scuola di Alta Formazione dell’Università di Napoli “L’Orientale” Conservatorio delle Orfane – Terra Murata di Procida.

Il tema scelto per questo anno è “A Oriente. Breviario di un altro Mediterraneo”
La partecipazione alla scuola è gratuita.
Bando: http://www.aiigcampania.org/…/uplo…/2019/07/BANDO2019def.pdf

Procida Summer School-XIV Edizione
summerprocida@gmail.com
Facebook: L’Impresa Culturale nel Mediterraneo – Procida Summer School
Instagram: @aion.storia

DiCoordinamento Dipsumdolls

26-27/09/19-“Sotto gli occhi dell’occidente”: Conrad e l’immaginazione geopolitica

Università degli Studi di Salerno, Campus di FiscianoDipartimento di Studi Umanistici, Aula Gabriele De Rosa, Edificio D2

Scarica il programma

26 SETTEMBRE 2019

09:00
Saluto della Direttrice del Dipartimento di Studi Umanistici
Rosa Maria Grillo

09:15
Richard Ambrosini, Marina Lops
Introduzione

9.45-10.45
Presiede Fausto Ciompi

Richard Ambrosini
Università Roma Tre
Romanzi “politici” o “geopolitici”? Un’ipotesi interpretativa

Lucio Caracciolo
Direttore di Limes. Rivista italiana di geopolitica
Dalla Greater Britain alla Global Britain: idea d’impero e inglesità

11.00 –  Pausa caffè

11.15-12.45
Presiede Marina Lops

Enrico Riccardo Orlando
Università Ca’ Foscari, Venezia
Omettere o tradurre? Appunti sulla prima ricezione italiana di Nostromo

Daniel Russo
Università dell’Insubria, Varese
Dinamiche sociolinguistiche dell’arcipelago malese nei racconti conradiani

Paola Di Gennaro
Università Suor Orsola Benincasa, Napoli
Ironia e altre tecniche di oscuramento da Joseph Conrad a Graham Greene

13.00Pausa Pranzo

14.45-15.45
Presiede Richard Ambrosini

Giampiero Moretti
Università di Napoli “L’Orientale”
Weltliteratur e Weltpolitik: alcune riflessioni

Conversazione con l’ambasciatore Cosimo Risi
La geopolitica nelle relazioni internazionali

16:00 – Pausa Caffè

16.30-17.15
Presiede Riccardo Capoferro

Gabriele Guerra
Università di Roma “La Sapienza”
Viva l’Equatore, abbasso i Poli!
Il romanzo Imperium di Christian Kracht e l’utopia della vita libera intorno al 1900

Joanna Mstowska
Università Kujawy e Pomorze, Bydgoszcz, Polonia
Un theatrum mundi coloniale in Heart of Darkness di Joseph Conrad e Il giovane maronita di Alessandro Spina

20:30 – Cena sociale


27 SETTEMBRE 2019

09:30-10:30
Presiede Maria Teresa Chialant

Giovanni Bottiroli
Università di Bergamo
Identità e sosia parodici: alcune riflessioni su Under Western Eyes

Carlo Pagetti
Università di Milano
“Where to?”: la banalità del male

10:45 – Pausa Caffè

11:00-12:45
Presiede Tania Zulli

Riccardo Capoferro
Università di Roma “La Sapienza”
“A large shining map”: una lettura geopolitica degli spazi conradiani

Giuliana Bendelli
Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano
L’Intoccabile diJohn Banville: un cuore di tenebra “sotto” gli occhi dell’Occidente

Saverio Tomaiuolo (Università di Cassino)
Il terrorismo tra delitto e castigo: Con gli occhi dell’occidente sugli schermi italiani

Fine dei lavori


Comitato Scientifico
Richard Ambrosini, Riccardo Capoferro, Fausto Ciompi, Marina Lops, Tania Zulli

Comitato Organizzatore
Marina Lops, Gerardo Salvati, Monica Manzolillo

DiCoordinamento Dipsumdolls

05/03/20-I correlati funzionali e sociolinguistici della modalità di comunicazione

Seminario “I Lincei per la scuola”

Prof.ssa Miriam Voghera, Università di Salerno

La struttura e il tipo di testi sono fortemente condizionati dalla modalità di comunicazione, che comprende l’uso di canali diversi e una diversa utilizzazione del codice verbale connessa alle condizioni di produzione e ricezione. Ogni modalità di comunicazione correla con testi del tutto o parzialmente diversi per tre motivi. In primo luogo, esistono proprietà linguistiche e testuali che rispondono meglio alle esigenze dei diversi processi di produzione e ricezione delle varie modalità; in secondo luogo, nel corso della storia alle diverse modalità sono state associate funzionalità diverse; in terzo luogo, si sono sviluppati stili e generi precipui legati alle varie modalità.

Nell’incontro si metteranno a confronto i correlati funzionali del parlato e dello scritto attraverso lo strumento del Modokit: uno strumento di osservazione che permette di costruire un identikit dei testi che deriva dalla modalità di trasmissione.

DiCoordinamento Dipsumdolls

18/02/20-I correlati funzionali e sociolinguistici della modalità di comunicazione

Miriam Voghera

Seminario “I Lincei per la scuola”

Insegnare a rappresentare il parlato: percorsi di riflessione metacomunicativa a scuola

Prof. Gabriele Pallotti, Università di Modena e Reggio Emilia

L’incontro presenterà alcuni percorsi didattici svolti all’interno del progetto di sperimentazione educativa Osservare l’interingua con l’obiettivo di sensibilizzare gli alunni di varie età alle specificità della lingua parlata e scritta, mostrando le peculiarità e i punti di forza di ciascuna, superando così la tradizionale visione per cui il parlato deve essere censurato per promuovere una buona produzione scritta. Nella sperimentazione, vengono proposte attività induttive, di scoperta e riflessione sulle somiglianze e differenze tra produzioni scritte e parlate e sui dialoghi riportati nei testi letterari e in quelli prodotti dagli stessi alunni.  In questo modo si stimola una riflessione su come la rappresentazione dell’oralità nel testo scritto sia uno strumento di grande efficacia comunicativa.

Nell’incontro, i docenti saranno invitati a sperimentare in prima persona le attività proposte in classe a partire da un breve spezzone video tratto dal film La fabbrica di cioccolato, a discuterne e ad approfondire i principi e metodi didattici di questo approccio.

DiCoordinamento Dipsumdolls

16/01/20-Promuovere il plurilinguismo attraverso l’intercomprensione

Responsabile: Fabiana Rosi

Seguendo una brillante intuizione di Claire Blanche-Benveniste, sviluppata in Italia, fra gli altri, da Raffaele Simone ed Elisabetta Bonvino, negli ultimi 20 anni ricerche linguistiche e glottodidattiche hanno studiato la capacità naturale dei parlanti di usare lingue diverse ma affini per comprendersi.

Nella lezione si sperimenterà e si discuterà come questo fenomeno spontaneo di comunicazione plurilingue, attestato fin dal Medioevo, possa essere oggi impiegato efficacemente in chiave didattica per incrementare l’autonomia e la motivazione degli studenti e per promuovere il plurilinguismo.

DiCoordinamento Dipsumdolls

15/01/20-Oralità/scrittura-ricezione/produzione: circuiti virtuosi di un’ora di lezione

Anna Rosa Guerriero, GISCEL Campania
Responsabile: Fabiana Rosi

Seminario “I Lincei per la scuola”

Oralità/scrittura – ricezione/produzione: circuiti virtuosi di un’ora di lezione

Prof.ssa Anna Rosa Guerriero, GISCEL Campania

L’incontro intende offrire ai docenti un’opportunità di confronto e riflessione su una questione rilevante per il curricolo di educazione linguistica: la pianificazione dell’ora di lezione secondo una varietà di schemi interazionali che mettano in gioco competenze ricettive e produttive degli allievi, sia in quanto occasioni di esercitazioni graduali e di pratica dei differenti usi della lingua sia come momenti di verifica e valutazione.

L’incontro sarà quindi articolato in due fasi: un laboratorio organizzato in quattro gruppi di lavoro per progettare una lezione impostata su varietà di interazione verbale e di relative pratiche didattiche (dalla spiegazione del docente a forme di attività laboratoriali, a strategie e strumenti di verifica e valutazione), in cui i gruppi di lavoro, composti da docenti di scuola primaria, secondaria di I e di II grado, avranno compiti differenti ma complementari a partire da un testo scritto e/o audiovisivo; confronto e discussione dei lavori complementari dei gruppi, loro ricomposizione in una sintesi integrata e approfondimento teorico di questioni e temi affrontati nel corso dell’esperienza.

DiCoordinamento Dipsumdolls

3/12/19-D’Annunzio e l’idea di bellezza

Prof. Gianni Oliva (Università degli Studi “G. d’Annunzio”, Chieti-Pescara)

DiCoordinamento Dipsumdolls

29/11/19-Mallarmé tra ironia e autoparodia

L’ironia di Mallarmé, già oggetto di uno studio di Luigi de Nardis (1962), resta fenomeno non completamente esplorato. Legata a una pratica di decostruzione e riformulazione del significato, specie nella prima parte della produzione, l’ironia si trasforma in alcuni componimenti della maturità dando vita a un’autoparodia nella quale Mallarmé cita il proprio stile e alcuni temi ricorrenti.


Luca Bevilacqua è professore associato di Letteratura francese all’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, dove insegna Letteratura francese e lingua francese. I suoi ambiti di studio sono la poesia francese, in particolare del XIX secolo. Specialista di Mallarmé, ha da poco curato Mallarmé, Poesie, Marsilio «Letteratura universale / I Fiori blu», 2017.
Font Resize
Contrast