Studi internazionali

DiCoordinamento Dipsumdolls

19-21/09/19-Convegno Internazionale dell’Associazione ESTIDIA

5th ESTIDIA Conference – Hybrid Dialogues: Transcending Binary Thinking and Moving Away from Societal Polarizations

19 September 2019 (Pre-Conference Workshops)
20-21 September 2019 (Conference)

University of Naples ‘L’Orientale’, Naples (Italy)


La 5a conferenza ESTIDIA è organizzata insieme al Centro di ricerca interuniversitaria I-LanD e ospitata dall’Università di Napoli “L’Orientale”, la più antica scuola di sinologia e studi orientali in Europa, con una forte tradizione linguistica, culturale e sociale. La conferenza accoglie una vasta gamma di approcci tematici e disciplinari. Il tema di quest’anno è ispirato dai rischi e dalle sfide poste dal crescente uso di forme di aggressione verbale, sia online che offline, che spostano costantemente i confini tra le forme di comunicazione tradizionalmente dicotomiche e il loro valore performativo sulla mentalità delle persone.
Dato il carattere interdisciplinare del convegno, i dottorandi del DOLLS possono trovarvi spunti per le loro ricerche, con particolare riguardo alle attività previste per la giornata del 19 settembre, dedicata a workshop metodologici (http://www.unior.it/ricerca/18785/3/pre-conference-workshops.html).

Gli interessati possono inviare una mail al Comitato Organizzativo (estidia2019@gmail.com), richiedendo l’iscrizione a uno dei workshop.

Informazioni

DiCoordinamento Dipsumdolls

23-27/09/19″L’Impresa Culturale nel Mediterraneo”

Sono aperte le iscrizioni alla XIV Edizione della Summer School “L’Impresa Culturale nel Mediterraneo” in programma dal 23 al 27 settembre 2019 presso la Scuola di Alta Formazione dell’Università di Napoli “L’Orientale” Conservatorio delle Orfane – Terra Murata di Procida.

Il tema scelto per questo anno è “A Oriente. Breviario di un altro Mediterraneo”
La partecipazione alla scuola è gratuita.
Bando: http://www.aiigcampania.org/…/uplo…/2019/07/BANDO2019def.pdf

Procida Summer School-XIV Edizione
summerprocida@gmail.com
Facebook: L’Impresa Culturale nel Mediterraneo – Procida Summer School
Instagram: @aion.storia

DiCoordinamento Dipsumdolls

18/11/2019-Il genere nella ricerca. Dalla Women’s History ai Gender Studies in prospettiva globale

10.30-13.30
Sala Paparelli Placanica

L’incontro si articola in due parti:
1) Introduzione al tema “Il genere nella ricerca. Dalla Women’s History ai Gender Studies in prospettiva globale”. Ci si soffermerà in particolare su uno specifico argomento: “Modelli sessuali e identità di genere: un percorso storico tra linguaggi, diritti e culture” .
2) Laboratorio (con l’attiva partecipazione dei dottorandi e delle dottorande) sul seguente case study: “La costruzione del ‘racconto’ della violenza domestica attraverso gli Atti dei processi del Tribunale Penale di Napoli nella prima metà del XX secolo”.

Locandina

Docente
Maria Rosaria Pelizzari

Responsabile
Silvia Siniscalchi

DiCoordinamento Dipsumdolls

18/11/19-L’estasi dell’amore al (pen)ultimo sguardo.

La ricezione di un motivo baudelairiano nella poesia portoghese


15:00
Sala Paparelli Placanica

Relatore
Giorgio De Marchis

Responsabile
Giorgio Sica

La lezione si concentrerà sulla ricezione nella poesia portoghese dell’esperienza cittadina dell’innamoramento presente nel sonetto À une passante di Charles Baudelaire. Attraverso l’analisi di testi di Antero de Quental, Cesário Verde, Mário de Sá-Carneiro e José Régio si cercherà di cogliere lo scarto tra le due realtà e le peculiarità che caratterizzano l’adattamento di un modello egemonico in una cultura periferica.


DiCoordinamento Dipsumdolls

25-26/11/2019-Giornate Dottorali

Scarica la locandina

25 novembre 2019

h. 9,30 saluti

  • Prof. Vincenzo Loia, Rettore dell’Università degli Studi di Salerno
  • Prof.ssa Rosa Maria Grillo, Direttrice del Dipartimento di Studi Umanistici

h. 9,45 presentazione

  • Prof. Carmine Pinto, Coordinatore del Dottorato in Studi Letterari, Linguistici e Storici

h. 10,00 conferenza magistrale

  • Prof. Sebastiano Martelli, Università degli Studi di Salerno
  • Senza confini. Letteratura, meridionalismo e dibattito politico-culturale nel secondo dopoguerra

h. 11,00 pausa

h. 11,15 / XXXIII ciclo

  • Gina Russo, Percorsi di grammaticalizzazione nelle espressioni di maniera in italiano
  • Francesco Alexander Cacciatore, Reti stay-behind e covert operations nella strategia americana in Europa durante la Guerra Fredda
  • Vincenzo Pedace, Colombia e Cuba. Influenza politica e culturale della Rivoluzione cubana dal 1959 al 1974
  • Raissa Pergola, Storie e reti dell’emigrazione italiana in America Latina. Da Padula alla Colombia (1880-2017)
  • Luigia Accumulo, I manoscritti di Orazio De Attellis Nicoletta Agresta, Contes et nouvelles d’Emile Zola: une relecture sociocritique
  • Silvio Melchionda, Il “copista di Parma”
  • Alessia Joanna Mingrone, “L’amica geniale” di Elena Ferrante: radici, identità, alterità
  • Giovanni Genna, Uno squarcio sulla tela dell’oggettività. Studi sul mito in Carlo Emilio Gadda

h. 14,00 rinfresco

h. 15,15 / XXXIV ciclo

  • Teresa Apicella, Insegnamento dell’italiano L2 e Made in Italy: strategie di marketing in prospettiva italo-tedesca
  • Violetta Cataldo, Un protocollo scientifico-didattico per l’insegnamento della prosodia in lingua straniera: materiali, metodi e strumenti
  • Loredana Schettino, Fenomeni di disfluenza nel parlato italiano: un modello per il trattamento automatico della lingua
  • Adelaide Pagano, Il Frammento su Shakespeare (1780) di Martin Sherlock. Tra Napoli, Parigi e Londra
  • Marika Boffa, Per uno studio incrociato: Pier Antonio Quarantotti Gambini e Stelio Mattioni dalla prospettiva di Roberto Bazlen
  • Israk ZahanPapia, Representation of Speculative Trauma and Empathy Generation: A Study of Margaret Atwood’s Dystopian Novels
  • Gennaro Sgambati, Editing e filologia nel secondo Novecento: studi sulla collana “Scrittori tradotti da scrittori”
  • Anna Bonavoglia, L’immagine della città di Bilbao nella letteratura e nella pubblicistica, in una visione diacronica, analizzata anche in relazione alle dinamiche socioeconomiche del contesto di riferimento: dal bochito di Unamuno al Guggenheim
  • Dario Marino, Le petizioni al Parlamento Nazionale delle Due Sicilie del 1820-21
  • Dario Salvatore, Mobilitazione politico-economica urbana e progetto imperiale fascista: il caso napoletano

26 novembre 2019

h. 9,15 / presentazione XXXII ciclo

Dottorandi candidati all’esame finale:

  • Riccardo Orrico, Individual variability in intonational meaning identification: the role of cognitive and sociolinguistic variables
  • Lidia Tornatore, Tra lingua letteraria e lessici settoriali. Materiali per un glossario de “Lo cunto de li cunti” di G. B. Basile
  • Alessio Bottone, La forma letteraria dialogica nella cultura italiana del XVIII secolo
  • Francesca Coppola, Lo perdido en la poesía del exilio de Rafael Alberti: «objetos, cosas y fetiches» en Pleamar, Retornos de lo vivo lejano, Ora maritima, Baladas y Canciones del Paraná
  • Sonia Rivetti, Breve ma veridica storia di Anna Banti
  • Iari Iovine, Otto Brahm: il dibattito critico sulla scena teatrale berlinese (1881-1892)
  • Mariamichela Landi, L’azione dei tribunali militari nella guerra al brigantaggio (1863-1865). Alcuni casi di studio
  • Hernán Rodríguez Vargas, Ceci n’est pas (seulement) une peinture de Bataille, la cultura visuale e le guerre civili come esperienza comune: Italia, Spagna e Colombia nella seconda metà del XIX secolo

h. 11,00 pausa

h. 11,15 / Presentazione dei dottorandi del XXXV ciclo

  • Osman Kha Touseef, Studi internazionali
  • Mariano Ciarletta, Studi storici
  • Rosanna Giudice, Studi storici
  • Roberta Cicchirillo, Studi linguistici
  • Roxanne Holly Padley, Studi linguistici
  • Oriana Bellissimo, Studi letterari
  • Ruben Donno, Studi letterari
  • Fabiola Pericolo, Studi letterari

h. 12,30 presentazione della programmazione 2019 – 2020

h. 13,00 rinfresco

DiCoordinamento Dipsumdolls

Unisa arriva in Kazakhstan

Al fine di stabilire una cooperazione diretta e reciprocamente vantaggiosa nel campo dell’istruzione superiore, della scienza e della cultura e di aumentare l’efficacia del lavoro di ricerca educativa, metodologica e scientifica, la Eurasian National University L.N. Gumilev, rappresentata dal suo Rettore, Yerlan Sydykov, e l’Università degli Studi di Salerno, rappresentata dal suo Rettore, Aurelio Tommasetti, hanno aderito a un Memorandum volto a consolidare e sviluppare la cooperazione nella ricerca e promuovere mutue intese tra le due università.


Testo integrale del Memorandum

Font Resize
Contrast