Categoria Studi letterari

DiCoordinamento Dipsumdolls

25/03/19-Democracia y derechos humanos. Visión humanista desde América Latina

12.30, Biblioteca di Studi Linguistici e Letterari (Edificio D3, 3° piano)


Relatore
Pablo Guadarrama

Saranno ripercorse alcune fondamentali idee del pensiero latinoamericano, dalle civiltà originarie alla fase delle repubbliche indipendenti, sulle diverse forme di organizzazione politica e, in particolare, su quelle democratiche, analizzando il profondo e specifico apporto dell’”umanesimo pratico” latinoamericano per la costruzione universale della cultura della democrazia e dei diritti umani.

Responsabili
Rosa Maria Grillo
Carmine Pinto
Giulia Nuzzo
Valentina Ripa


Locandina

DiCoordinamento Dipsumdolls

26/03/19-Terrore e Terrorismo

Aula Imbucci
ore 11.00


Discussione sul libro di Franco Benigno Terrore e Terrorismo (Einaudi, 2017)


Interventi
Paolo Macry, Università degli Studi di Napoli
Enzo D’Errico, Corriere del Mezzogiorno
Carmine Pinto, Università degli Studi di Salerno


Locandina

DiCoordinamento Dipsumdolls

27/03/19-Le rivoluzioni Atlantiche

12:00-14:00, Sala CIRC


Interventi
Prof.ssa. Andrea Cadelo
Pontificia Universidad Javeriana/Colombia

This research explores nation-building in Latin America with a focus on the interplay between race and environment. By tracing connections between national and geo-graphical narratives, it seeks to make a contribution towards a better understanding of the ways in which conceptualisations of geography in Latin America have informed and often overlapped with theories and practices of race. The four articles reach two interconnected conclusions. Firstly, they show the multiple links between cultural, environmental and biological racism, enlarging and deepening our understanding ofthe idea of race and the extent of its performative value for discourses on the nation. In postcolonial Latin America, this process was marked by hybrid intellectual traditions resulting from crossings of people and ideas within the region and with Europe. Secondly, they unearth the tensions between homogeneity and heterogeneity in LatinAmerican nation-building by honing in on narratives of mestizaje. The contributions tothis issue lie at the intersection of a number of elds: cultural and social history, intellectual history, politics and international relations, historical geography, travel writing and environmental history. They span a period from the middle of the nineteenth century to the mid twentieth century, while covering a wide and diverse geographical and regional range including Honduras and Central America, Colombia, the Brazilian Amazon and Argentina.

Locandina

DiCoordinamento Dipsumdolls

03/04/19-Ciclo lezioni “Dall’uso alla grammatica”

10.30-12.30
Biblioteca di Studi Letterari e Linguistici, Edificio D3, 3°piano

C. Andorno, Università di Torino
Anafora e deissi nei testi e nelle pratiche comunicative a scuola?

Deissi e anafora nella multimodalità nel discorso scolastico: analisi di un caso
Nonostante la comune natura indessicale e la realizzazione spesso affidata allo stesso materiale linguistico (dimostrativi, pronomi, avverbi), anafora e deissi sono due meccanismi piuttosto diversi sul piano delle procedure semiotiche e interpretative; per questo motivo, i due meccanismi ben si prestano ad esemplificare fondamentali differenze nel funzionamento comunicativo (correlati semantici, nei termini di Voghera 2017) delle modalità orale e scritta delle lingue. L’incontro illustrerà la questione attraverso l’analisi dell’uso di rimandi deittici e anaforici in due frammenti di discorso scolastico scritto e orale (una pagina di libro di testo, la spiegazione intorno alla stessa pagina da parte dell’insegnante) relativi ad uno stesso contenuto comunicativo.

DiCoordinamento Dipsumdolls

28/03/19- Las armas las letras y el compás en Milicia y descripción de las Indias

10.30-Aula Imbucci


Presentazione del libro: Las armas las letras y el compás en Milicia y descripción de las Indias

Interventi
Giulia Nuzzo
Hernán Rodríguez Vargas (Autore)

 

Dice Marc Bloch en Apología para la historia: “¿Qué historiador no ha soñado, como Ulises, que podría alimentar a las sombras con sangre a fin de interrogarlas?”. El historiador, a cambio de sangre, alimenta la voz de las sombras con las fuentes que elige para hacerlas hablar. En este texto, la sombra en cuestión es un hijodalgo del siglo XVI: don Bernardo de Vargas Machuca, quien habla como sujeto histórico a través de la lectura e interpretación de su libro Milicia y descripción de las Indias. De este modo, su estudio, a partir del uso de otras fuentes como: las probanzas de méritos y servicios, los textos escritos por Fray Bartolomé de las Casas o Juan Ginés de Sepúlveda, u obras literarias que van de la tradición caballeresca medieval hasta su ruptura con el Quijote de Cervantes, contribuyen a trazar toda la dimensión política del contexto de este caudillo, quien hizo carrera por buena parte de Hispanoamérica, hasta hacerse merecedor de un cargo de gobierno, en su anhelo por ser en el fondo “un principe sin corona”.


Locandina

DiCoordinamento Dipsumdolls

28/03/19-The Spatial Turn”: What is Literary Geography Now?

 

10.30-12.30
Aula 1
Edificio D


Lezione

14.30-16.30
Aula 3
Edificio D


Seminario


Interventi
David Cooper

Responsabile
Eleonora Rao


Questo progetto ha ricevuto un finanziamento da Art and Humanities Reseach Council.
Un progetto più recente coinvolge scrittori, artisti e critici e i loro diversi approcci al luogo.
Ha ricevuto un finanziamento da Arts Council England.


Locandina

DiCoordinamento Dipsumdolls

28/03/19-Il sacro nella letteratura italiana: un progetto concluso

15:00
Biblioteca di Studi Letterari e Linguistici


Interventi
Tiziana Piras, Università di Trieste


Responsabile
Rosa Giulio


Si è concluso, con la pubblicazione del volume La Bibbia nella letteratura italiana. VI. Dalla Controriforma all’Età napoleonica, Brescia, Morcelliana, che ho curato, il progetto ventennale sul sacro nella letteratura coordinato da Pietro Gibellini. Ho seguito fin dal suo nascere la ricerca con lo studio del mito classico nella letteratura (6 voll.), investigando i legami della poesia di Montale con il mito classico, e con lo studio delle Sacre scritture (6 voll.), approfondendo l’interpretazione che della Bibbia fece Leopardi.


Locandina

DiCoordinamento Dipsumdolls

11/04/19-In incognito. Personaggi esposti e personaggi nascosti nell’opera di Petrarca

Sala Seminari Dottorali (Paparelli-Placanica)
15.30


Interventi
Annalisa Cipollone
Durham, GB

Responsabile
Laura Paolino


Numerosi personaggi petrarcheschi ritengono un’aura di mistero. Laura è un flatus vocis, nelle Sine nomine i destinatari delle lettere sono volutamente rimossi, le Egloghe celano per statuto i veri personaggi coinvolti. I modi e le ragioni degli occultamenti sono vari e variamenti messi in atto. L’osservarne il funzionamento può aprire nuove prospettive ermeneutiche per una più piena intelligenza dell’opera petrarchesca.

Locandina
Font Resize
Contrast