Categoria Studi linguistici

DiCoordinamento Dipsumdolls

26/03/19-Terrore e Terrorismo

Aula Imbucci
ore 11.00


Discussione sul libro di Franco Benigno Terrore e Terrorismo (Einaudi, 2017)


Interventi
Paolo Macry, Università degli Studi di Napoli
Enzo D’Errico, Corriere del Mezzogiorno
Carmine Pinto, Università degli Studi di Salerno


Locandina

DiCoordinamento Dipsumdolls

03/04/19-Ciclo lezioni “Dall’uso alla grammatica”

10.30-12.30
Biblioteca di Studi Letterari e Linguistici, Edificio D3, 3°piano

C. Andorno, Università di Torino
Anafora e deissi nei testi e nelle pratiche comunicative a scuola?

Deissi e anafora nella multimodalità nel discorso scolastico: analisi di un caso
Nonostante la comune natura indessicale e la realizzazione spesso affidata allo stesso materiale linguistico (dimostrativi, pronomi, avverbi), anafora e deissi sono due meccanismi piuttosto diversi sul piano delle procedure semiotiche e interpretative; per questo motivo, i due meccanismi ben si prestano ad esemplificare fondamentali differenze nel funzionamento comunicativo (correlati semantici, nei termini di Voghera 2017) delle modalità orale e scritta delle lingue. L’incontro illustrerà la questione attraverso l’analisi dell’uso di rimandi deittici e anaforici in due frammenti di discorso scolastico scritto e orale (una pagina di libro di testo, la spiegazione intorno alla stessa pagina da parte dell’insegnante) relativi ad uno stesso contenuto comunicativo.

DiCoordinamento Dipsumdolls

01/04/19-Dialetti reloaded. Scenari linguistici della nuova dialettalità in Italia

Biblioteca Dipsum (III piano, palazzo D3)

13.45,Saluti

Rosa Maria Grillo, Direttrice del Dipartimento di Studi Umanistici
Rita Calabrese, Presidente dell’area didattica di Lettere
Sergio Lubello, Coordinatore del corso di laurea binazionale LIDIT


14.00, Rita Fresu (Università di Cagliari), Dialetto dei/nei semicolti, ieri e oggi
14.30, Rosaria Carosella (Università di Bari), Narrativa neodialettale contemporanea: il caso della Puglia
15.00, Claudio Nobili (Università di Napoli “L’Orientale”), Il “parlare ibrido” nelle interazioni sui social: dialetto, italiano e altro
15.30, Paola Cantoni (Università di Roma “La Sapienza”), Il dialetto in scena: vitalità del continuum sociolinguistico napoletano
16.00, Carolina Stromboli (Università di Salerno), Il dialetto sul grande schermo: il napoletano nel cinema contemporaneo

16.45, Premiazione dei primi tre classificati al concorso letterario: “Racconta il tuo sud in un tweet”, seconda edizione.


Cura scientifica e organizzazione
Sergio Lubello e Carolina Stromboli

Segreteria organizzativa
Claudio Nobili e Lidia Tornatore
Info: slubello@unisa.it | cstromboli@unisa.it


Locandina

DiCoordinamento Dipsumdolls

03/04/19-Ciclo lezioni “Dall’uso alla grammatica”

15.00-17.00
Biblioteca di Studi Letterari e Linguistici, Edificio D3, 3°piano

Cecilia Andorno, Università di Torino
Anafora e deissi nei testi e nelle pratiche comunicative a scuola?

Deissi e anafora nella multimodalità nel discorso scolastico: analisi di un caso
Nonostante la comune natura indessicale e la realizzazione spesso affidata allo stesso materiale linguistico (dimostrativi, pronomi, avverbi), anafora e deissi sono due meccanismi piuttosto diversi sul piano delle procedure semiotiche e interpretative; per questo motivo, i due meccanismi ben si prestano ad esemplificare fondamentali differenze nel funzionamento comunicativo (correlati semantici, nei termini di Voghera 2017) delle modalità orale e scritta delle lingue. L’incontro illustrerà la questione attraverso l’analisi dell’uso di rimandi deittici e anaforici in due frammenti di discorso scolastico scritto e orale (una pagina di libro di testo, la spiegazione intorno alla stessa pagina da parte dell’insegnante) relativi ad uno stesso contenuto comunicativo.

DiCoordinamento Dipsumdolls

02-04/04/19-Storia politica e nazionalismi in Spagna di Jordi Canal

Interventi
Jordi Canal


Responsabili

Antonella Russo
Silvia Sonetti


02/04/2019, ore 14.30
Biblioteca di lingue

Lezione

03/04/2019, ore 10.30
Biblioteca Paparelli

Seminario dottorale

04/04/2019, ore 12.30
Biblioteca di lingue

Lezione

Locandina

DiCoordinamento Dipsumdolls

04/04/19-Ciclo lezioni “Dall’uso alla grammatica”

10.00-12.00
Biblioteca di Studi Letterari e Linguistici, Edificio D3, 3°piano

Massimo Cerruti, Università di Torino
Sociolinguistica e grammatica: la variazione nella norma

In varie situazioni europee, i noti cambiamenti sociali avvenuti nella cosiddetta ‘tarda modernità’ hanno portato alla diffusione di massa della lingua standard (spesso a discapito dei dialetti locali) e a una sorta di ‘popolarizzazione’, o ‘democratizzazione’, della norma standard; che a poco a poco ha cessato di essere modellata esclusivamente sull’uso scritto e formale ed è venuta ad acquisire alcuni tratti linguistici caratteristici del parlato informale, popolare e/o regionale. In questa lezione mi concentrerò sul tipo di tratti linguistici propri delle ‘nuove’ varietà standard di più lingue europee, tenendo in speciale considerazione la situazione italiana. Si vedrà come alcuni di questi tratti sono da ricondurre a processi grammaticali che contrassegnano interlinguisticamente le varietà sub-standard (come ad es. la regolarizzazione di paradigmi morfologici) mentre altri sono essenzialmente dovuti al contatto fra la lingua standard e i dialetti locali. Si dedicherà particolare attenzione ai fattori linguistici che favoriscono la promozione di tratti morfosintattici sub-standard a tratti di norma.


Le lezioni esplorano le potenzialità di un approccio integrato all’emergere della grammatica, di stampo costruzionista, che sfrutti dati provenienti da ambiti di studio e campi di indagine differenti, come la linguistica dei corpora, lo studio del parlato e la tipologia. Le lezioni verteranno su aspetti sia teorici che metodologici.

Locandina 2019

DiCoordinamento Dipsumdolls

17/04/19-Introducing RBrul: a Basic Guide to Quantitative Analysis of Linguistic Variation

Biblioteca di Studi Linguistici e Letterari
10.30


RBrul permette di analizzare dati linguistici con lo scopo di stimare quantitativamente l’influenza di fattori molteplici sulle variabili linguistiche.


Interventi
Carmen Ciancia*

Responsabile
Siria Guzzo


RBrul è un programma che permette di analizzare dati linguistici ed è prevalentemente usato in Sociolinguistica con lo scopo di stimare, quantitativamente, l’influenza di fattori molteplici sulle variabili linguistiche. RBrul è ispirato al precedente variable rule program VARBRUL, al successivo GoldVarb e R-Varb ed è basato su mixed-effects models. Permette di indagare le variabili linguistiche attraverso analisi statistica multivariata e di effettuare analisi di regressione multipla utilizzando il metodo della massima verosimiglianza. Un ulteriore scopo di RBrul è quello di utilizzare l’interfaccia grafica di R.

Carmen Ciancia è dottoranda in Sociolinguistica nonché docente di Language in Society presso l’Università dell’Essex, UK. Nel 2014 ha ottenuto la laurea in Lingue e Culture Moderne presso l’Università degli Studi di Salerno con una tesi dal titolo Diversity and Uniformity in two Standard Varieties: British English and American English condotta sotto la supervisione della prof. Siria Guzzo. Nel 2016 ha conseguito la laurea specialistica (MA) in English Language and Linguistics presso l’Università dell’Essex (UK) con una tesi dal titolo Variation and Change in England: The Case of Cockney. A Socio-phonological Analysis sotto la supervisione della prof. Wyn Johnson. Dal 2017 è Cultore della Materia in Lingua e Linguistica Inglese presso l’Università degli Studi di Salerno. Attualmente, è iscritta al terzo anno di Dottorato in Sociolinguistica presso l’Università dell’Essex (UK), supervisionata dal prof. Peter L. Patrick. Ricopre, inoltre, il ruolo di Graduate Teaching Assistant (GTA) in Language in Society presso l’Università dell’Essex.

Locandina

DiCoordinamento Dipsumdolls

16/05/19-Ciclo lezioni “Dall’uso alla grammatica”

F. Dell’Orletta, ILC
A. Origlia, Università di Napoli Federico II

Come imparano le macchine: dall’uso al riconoscimento automatico


Le lezioni esplorano le potenzialità di un approccio integrato all’emergere della grammatica, di stampo costruzionista, che sfrutti dati provenienti da ambiti di studio e campi di indagine differenti, come la linguistica dei corpora, lo studio del parlato e la tipologia. Le lezioni verteranno su aspetti sia teorici che metodologici.

Locandina 2019

Font Resize
Contrast